Pescare nel torbido, tanto per iniziare

E così, alla fine, ho ceduto. In tempi non sospetti, davanti a un tramonto fiorentino, la mia vanità è stata solleticata (oh, come mi è facile cedervi!) ed eccomi qui, senza avere la più pallida idea di cosa scriverò in questo blog. Dovrò pescare nel torbido, qua fuori dall’acquario, nel miscuglio di esperienze, pensieri, incontri… mettere ordine e cavarne fuori qualcosa di leggibile.
Spero riuscirò a proporre qualcosa di leggero, divertente e magari anche un po’ utile.
Cercherò di dare un’idea di ciò che accade nella mia vita, al momento (nel caso interessasse a qualcuno).
Mi impegnerò a tenere a bada la mia pigrizia e a postare con una certa regolarità.
Ma, soprattutto, tenterò con tutta me stessa di non cadere in subdole trappole fabiovolistiche.

Annunci